MF141 LogoSocial

 

 

Conviene ancora comprare casa!

In questo momento di generale incertezza, gli immobili rappresentano un valido investimento, poiché meno soggetti alla volatilità tipica dei mercati finanziari.

Da sempre il mattone ha rappresentato per gli italiani il bene rifugio per eccellenza.

Un'importante spinta verso la crescita delle transazioni, in questi ultimi anni, è stata data dai mutui, che non sono stati mai così convenienti. Se fino a qualche settimana fa non c'erano grandi differenze tra un mutuo a tasso fisso e uno a tasso variabile, oggi si può dire che il tasso fisso è addirittura più basso.

Vista la veloce discesa dell'Eurirs, nel frattempo le banche potrebbero reagire alzando il loro spread.

Questo non è però detto. Negli ultimi due anni alcune banche hanno deciso di azzerare gli spread sui mutui a tasso fisso, rinunciando così a portare a casa utili dal mutuo. Questo perché hanno iniziato a considerare il mutuo come un prodotto attraverso il quale poter acquisire nuovi clienti.

Siamo in un momento di generale difficoltà, ma le banche continuano a investire sul mercato immobiliare, presentando prodotti sempre più accattivanti e proponendo mutui a tasso fisso anche sotto l'1%.

Gli istituti di credito dedicano offerte che finanziano il 100% del costo d'acquisto dell'immobile. Nonostante le limitazioni dettate dall'emergenza COVID-19, vi è la possibilità di contattare chi vuole aprire un mutuo attraverso l'operatività in remoto, alla quale si sono già allineati diversi istituti di credito, e tra questi c'è chi propone stipule con scrittura privata autenticata attraverso un atto in videoconferenza. Sono operazioni di finanziamento nella cosiddetta “modalità a distanza”, che avvengono nel rispetto di tutte le fasi del processo, dalla prima consulenza alla stipula dell'atto definitivo.

Chi accende quindi un nuovo mutuo ha la possibilità di risparmiare fino a diverse centinaia di euro all'anno, visto il ribasso dei tassi.

Può sembrare un paradosso, ma in un momento in cui molti si vedono purtroppo costretti a sospendere le rate del mutuo, non è mai stato così conveniente aprirne uno.











Fonte: ilsole24ore